Giuria di Qualità

Valentina Lodovini, Antonietta De Lillo e Roberto Cipullo saranno i tre membri della Giuria di Qualità della 7a edizione del Catania Film Fest – Gold Elephant World Awards, in programma dal 18 al 21 aprile 2018.

VALENTINA LODOVINI –

Valentina Lodovini è un’attrice italiana diventata famosa per il ruolo della sexy impiegata dell’ufficio postale in “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero, remake del successo francese “Giù al Nord”, le varrà un David di Donatello come Miglior Attrice non Protagonista.

valentina Lodovini

Il salto di qualità, Valentina lo fa nel 2007 con il noir “La giusta distanza”. Diretto da Carlo Mazzacurati, racconta la storia della giovane Mara/Lodovini trovata morta in un paesino del nord-est italiano.

Nel 2008 Valentina divide il set con Elio Germano e Michele Riondino nel film di Daniele Vicari “Il passato è una terra straniera”. Oramai, è lanciata nel nuovo cinema italiano. Infatti, nel 2009 gira con Marco Risi il sottovalutato “Fortapàsc”, ispirato alla vita del giornalista Giancarlo Siani, ucciso giovanissimo dalla Camorra.

Segue “Generazione 1000 euro” (2009) di Massimo Venier. Sono gli anni del lavoro precario e Valentina è la coinquilina di Alessandro Tiberi, già stagista di “Boris”. È il ritratto di una generazione che non nutre più speranze per il futuro.

Nel 2011 lavora ne “La donna della mia vita” di Luca Lucini, in cui Valentina è protagonista di un menage a trois con Luca Argentero e Alessandro Gassman.

Seguirà nel 2012 “Benvenuti al Nord” sempre con la regia di Luca Miniero.

Curriculum Vitae


Data di nascita: 14/05/1978
Luogo di nascita: Umbertide (PG)
Occhi: Neri
Capelli: Neri
Altezza: 1.70 cm
Lingue: Inglese, francese

Cinema:

2017
– “Coco”, regia di L. Unkrich e A. Molina – Disney/PIxar – Voce
– “Si muore tutti democristiani”, regia de Il Terzo Segreto Di Satira (in post-produzione) – Festa del cinema di Roma
2016
– “La verità sta in cielo”, regia di R. Faenza
2015
– “Milionari”, regia di A. Piva
– “Ma che bella sorpresa”, regia di A. Genovesi
– “La linea gialla”, regia di F. Conversano e N. Grignaffini
2014
– “The games maker”, regia di J. P. Buscarini
– “Una donna per amica”, regia di G. Veronesi
2014
– “Buoni a nulla”, regia di G. Di Gregorio
– “Tre tocchi”, regia di M. Risi
2013
– “Passione sinistra”, regia di M. Ponti
– “Il sud è niente”, regia di F. Mollo
2012
– “Benvenuti al Nord”, regia di L. Miniero
2011
– “Cose dell’altro mondo”, regia di F. Patierno
2010
– “Benvenuti al Sud”, regia di L. Miniero
– “La donna della mia vita”, regia di L. Lucini
2009
– “Fortapàsc”, regia di M. Risi
– “Generazione 1000 euro”, regia di M. Venier
2008
– “Il passato è una terra straniera”, regia di D. Vicari
– “Riprendimi”, regia di A. Negri
– “Soundtrack”, regia di F. Marra
2007
– “La giusta distanza”, regia di C. Mazzacurati
– “Pornorama”, regia di M. Rothemund
2006
– “L’amico di famiglia”, regia di P. Sorrentino
– “A casa nostra”, regia di F. Comencini
2005
– “Il mistero di Lovecraft – Road to L.”, regia di F. Greco e R. Leggio


Televisione:

2018
– “L’Aquila”, regia di M. Risi (in post-produzione)
2017
– “Montalbano – Un covo di vipere”, regia di A. Sironi
2012
– “Un Natale con i fiocchi”, regia di G. Avellino
2011
– “Il segreto dell’acqua”, regia di R. De Maria
2010
– “Gli ultimi del paradiso”, regia di L. Manuzzi
– “Boris” episodio 3×03
2009
– “L’ispettore Coliandro”, episodio 2×04
2008
– “Coco Chanel”, regia di C. Duguay
2007
– “Io e mamma”, regia di A. Barzini
2006
– “La moglie cinese, regia di A. L. Grimaldi
– “48 ore”
– “Donna Roma”, regia di J. Schaeuffelen
– “Distretto di polizia”


Cortometraggi:

2017
– “Uomo”, regia di M. Bianchini
2009
– “Lacrime”, regia di F. Ancillai
– “Corporate”, regia di V. Bertuzzi
2006
– “Ieri”, regia di L. Scivoletto


Teatro:

2018/2017
– “Tutta casa, letto e chiesa” di Franca Rame e Dario Fo, regia di S. Marbellini


Videoclip:

2015
– “Colpisci” di Neffa
2010
– “Gli spietati” dei Baustelle
2002
– “I giorni migliori” dei Tiromancino


Premi:

2017
– Premio Kineo 2017 Miglior Attrice Non Protagonista per “La verità sta in cielo”, Venezia 74
2011
– David di Donatello
(Migliore attrice non protagonista per “Benvenuti al Sud”)
– Nastro d’argento
(Candidatura per Migliore attrice non protagonista per “Benvenuti al Sud”)
– Ciak d’oro
(Candidatura per Migliore attrice non protagonista per “Benvenuti al Sud”)
2009
– Ciak d’oro Rivelazione dell’anno
(Candidatura per Migliore attrice non protagonista per “Fortapàsc”)
– “Nastro d’argento”
(Candidatura per Migliore attrice non protagonista per “Generazione mille euro” e
“Il passato è una terra straniera”)
2008
– David di Donatello
(Candidatura per Migliore attrice protagonista per “La giusta distanza”)
– Ciak d’oro
(Candidatura per Migliore attrice non protagonista per “Riprendimi”)
2007
– Festival Internazionale del Film di Roma
(Premio L’Oréal Paris al miglior maquillage per “La giusta distanza”)


Festival:

2016
– Membro della Giuria Internazionale – 73ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
– Membro della Giuria Internazionale – Lisbon & Estoril Film Festival

ANTONIETTA DE LILLO – Curriculum Vitae

foto Antonietta

Nasce a Napoli il 6 marzo 1960. Consegue la laurea in Spettacolo al D.A.M.S. di Bologna. Lavora come giornalista pubblicista e fotografa per importanti quotidiani e settimanali. Poi si trasferisce a Roma dove presta la sua attività in qualità di assistente operatore in produzioni televisive e cinematografiche.
Nel 1985 dirige il suo primo lungometraggio, Una casa in bilico, vincitore del Nastro d’ Argento quale migliore opera prima; nel 1990 è al suo secondo film, Matilda, entrambi realizzati insieme a Giorgio Magliulo.
Tra il 1992 e il 1999 firma numerosi documentari e video ritratti, tra i quali: Angelo Novi fotografo di scenaLa notte americana del dr. Lucio FulciOgni sedia ha il suo rumorePromessi Sposi selezionati e premiati in diversi festival internazionali.
Nel 1995 dirige Racconti di Vittoria (Premio Fedic e del Sindacato Critici Cinematografici alla 52° Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia), nel 1997 Maruzzella, episodio del film collettivo I Vesuviani e, nel 2001, Non è giusto, presentato al 54° Festival del Cinema di Locarno.Ultimo lungometraggio diretto è Il Resto di Niente, evento speciale alla Mostra Internazionale d’ Arte Cinematografica di Venezia 2004, film che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi, tra cui treDavid di Donatello e cinque candidature ai Nastri d’Argento. Con marechiarofilm, società di produzione e distribuzione da lei fondata, prosegue idealmente l’esperienza maturata prima con laAngio Film e poi con Megaris (insieme allo stesso MagliuloGiogiò Franchini e Paola Capodanno). Nel 2011 realizza con marechiarofilm il film partecipato in Italia, Il pranzo di Natale, in qualità di ideatore e curatore del progetto, sperimentando i valori di una nuova piattaforma produttiva in grado di miscelare linguaggi diversi, riunendo immagini amatoriali e video realizzati da professionisti. Nel 2013 realizza il film documentario La pazza della porta accanto, prodotto da marechiarofilm in collaborazione con Rai Cinema e presentato al 31° Torino Film Festival – sezione E Intanto in Italia.
Nel 2014 realizza il film documentario Let’s Go presentato al 32° Torino Film Festival. Nel 2015 presenta al 33° Torino Film Festival il secondo film partecipato Oggi insieme domani anche, in occasione del quale le viene assegnato il Nastro D’argento speciale 2016 per il suo percorso nel cinema del reale. Nel 2017 realizza il suo primo ritratto fantasy, Il signor Rotpeter, presentato al 74° Festival di Venezia. Attualmente è impegnata nella preparazione del film Morta di Soap dal libro omonimo di Adele Pandolfi.

FILMOGRAFIA

Nel 2017 realizza il suo primo ritratto fantasy, Il signor Rotpeter, presentato al 74° Festival di Venezia.

Nel 2016 le viene assegnato il Nastro D’Argento speciale per il suo percorso nel cinema del reale e riceve un riconoscimento all’ Ischia Film FestivalOGGI INSIEME DOMANI ANCHE film partecipato vince due premi da parte del pubblico come miglior lungometraggio/documentario al Gold Elephant World Festival e al Social World Film Festival.

Nel 2015 realizza il secondo film partecipato Oggi insieme domani anche, prodotto damarechiarofilm, presentato al 33° TFF.

Nel 2014 realizza il film documentario Let’s Go, prodotto da marechiarofilm in collaborazione con Rai Cinema e presentato al 32° TFF. Il Film documentario è distribuito da Mariposa Cinematografica con la collaborazione del progetto Miseria Ladra promosso da Libera e Gruppo Abele.

Nel 2013 realizza il film documentario La pazza della porta accanto, conversazione con Alda Merini, prodotto da marechiarofilm in collaborazione con Rai Cinema e presentato al 31° TFF.

Nel 2011 realizza con marechiarofilm il film partecipato Il pranzo di Natale in qualità di ideatore e curatore del progetto, sperimentando i valori di una nuova piattaforma produttiva in grado di miscelare linguaggi diversi, riunendo immagini amatoriali e video realizzati da professionisti. Il lavoro viene presentato fuori concorso al Festival Del Cinema di Roma.

Nel 2008 scrive e dirige il cortometraggio Art. 20 che fa parte del film collettivo All Human Rights for All (30 cortometraggi per i 30 articoli della Carta dei Diritti dell’ Uomo).

Nel 2004 firma l’ opera cinematografica tratta dall’ omonimo romanzo di Enzo Striano Il Resto di Niente presentata alla Mostra internazionale díarte cinematografica di Venezia – evento speciale nella sezione concorso. Il film è candidato a tre David di Donatello, tra cui migliore protagonista femminile a Maria De Medeiros, ed è vincitore del David come migliori costumi, di tre Ciak d’ oro, tra cui Ciak Mini bello e invisibile, e di altri importanti riconoscimenti.

Nel 2002 realizza il video-ritratto su Tonino Guerra Pianeta Tonino, nell’ ambito della Collana “Ritratti Italiani” diretta da Lino Micciché, prodotto dalla Scuola Nazionale di Cinematografia.

Nel 2001 realizza il lungometraggio Non è giusto, girato su supporto digitale, in concorso al Festival di Locarno 2002 e invitato alle seguenti manifestazioni:
– Incontri del Cinema Italiano ad Annecy
– Grolle díOro Saint Vincent
– Festival di Villerupt
– Festival di Moms (Belgio)

Nel 2000/2001 per La Storia Siamo Noi – Rai Educational firma la regia dei documentari Periferie,Bagnoli e Rinascimento rispettivamente su le Vele, l’ Italsider ed i quartieri spagnoli di Napoli, dei documentari sulla Campania La terra di lavoro del CasertanoIl parco nazionale del CilentoL’Irpinia a venti anni dal terremoto, e sulla provincia romana Il pendolarismoIl litorale romanoL’aria industriale di Cassino.

Nel 2000, per Tele+ e Legambiente, realizza il documentario Il faro, prod. Francesco Conversano, Nene Grignaffini per Movie Movie Videocinematografica.

Nel 1999 realizza il cortometraggio O’ Cinema al Festival di Torino.

Nel 1998 realizza per RAISAT e ARTE’ il documentario O sole mio.

Nel 1997 dirige il video-ritratto Hispaniola, ritratto di Claudio Bonifacio; nello stesso anno realizza l’ episodio Maruzzella inserito nel film collettivo I Vesuviani, selezionato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 1997 e, insieme a Jacopo Quadri e Patrizio Esposito, il film documentario Saharawi, voci distanti dal mare. Nello stesso anno, per l’ Archivio del Movimento Operaio realizzaOperai (1997, doc) prod. Archivio del Movimento Operaio “Diari del ‘9OO” film di montaggio sul movimento operaio.

Nel 1996 realizza Viento ‘e Terra, ritratto del gruppo musicale I Zezi di Pomigliano díArco, in concorso al Festival di Locarno, Controcampo (1996, cm) tele+ Ritratti díautore.

Nel 1995 realizza Ogni sedia ha il suo rumore ritratto di Alda Merini, presentato al Festival di Locarnoe il film Racconti di Vittoria, presentato alla Finestra sulle immagini del 52° Festival di Venezia, riceve ilPremio Fedic e la Segnalazione del Sindacato Critici Cinematografici Italiani.

Nel 1994 realizza il videoritratto La notte americana del dr. Lucio Fulci presentato al 12° Festival Internazionale Cinema Giovani di Torino.

Nel 1993 firma la regia di Promessi Sposi, premiato all’ 11° Festival Internazionale Cinema Giovani di Torino, sezione Spazio Italia.

Nel 1992 realizza Angelo Novi fotografo di scena, Premio sezione documentari al Festival Internazionale del cinema di Salerno.

Nel 1990 gira insieme a Giorgio Magliulo il film Matilda, prodotto dalla Angio Film srl e interpretato da Silvio OrlandoCarla BenedettiMilena VukoticTino Schirinzi, e distribuito dalla Mikado Film srl.
Il film è stato selezionato per seguenti festival:
– Festival di Boario Terme
– Europa Cinema a Viareggio
– Festival del Mediterraneo di Montpellier
– Incontri del Cinema Italiano ad Annecy dove vince il Premio della Giuria
– Grolle d’Oro Saint Vincent
– Globi d’Oro
– Festival del cinema Giovane Europeo a Cannes
– Festival del Cinema Sotto Zero, dove ottiene una Menzione Speciale
– Festival del cinema di Rennes
– Festival dell’Amore a Mons, dove vince il primo premio
– Festival del Cinema a Bastia
– Festival dell’ Umorismo a Chamrousse dove vince il Premio della Giuria
– Festival di Creteil
– Festival di Mosca
– Festival di Bellaria

Nel 1986 gira insieme a Giorgio Magliulo il suo primo lungometraggio Una casa in bilicoNastro d’argento candidato miglior opera prima.
Il film vince il Nastro d’argento (speciale per la promozione) ed è candidato al David di Donatellocome migliore opera prima.

PREMI E RICONOSCIMENTI

Nastro D’argento 2016 
Nastro D’argento speciale ad Antonietta De Lillo per il suo percorso nel cinema del reale

PREMIO FICE 2005

David di Donatello 2005
3 candidature (miglior attrice protagonista, migliori costumi, miglior scenografia)
Premi David di Donatello: migliori costumi (Daniela Ciancio)

Taormina 2005
Premio Piero Tosi 2005 – Daniela Ciancio
Premio Franco Cristaldi – Mariella Li Sacchi e Amedeo Letizia

Ciak d’oro 2005
6 candidature – miglior film nella categoria ìBello e invisibileî, migliori costumi, migliore scenografia, migliore fotografia, miglior produttore, miglior manifesto
Ciak d’oro miglior film ‘Bello e Invisibile’ – Antonietta De Lillo
Ciak d’oro miglior fotografia – Cesare Accetta
Ciak d’oro migliori costumi – Daniela Ciancio
Ciak d’oro migliore scenografia – Beatrice Scarpato

Sannio Film Fest

Capitello d’oro
Miglior film – Antonietta De Lillo
Migliori costumi – Daniela Ciancio

Premio Ennio Flaiano 32° Edizione
Miglior attrice protagonista – Maria De Medeiros
Migliore sceneggiatura – Giuseppe Rocca con Laura Sabatino, Antonietta De Lillo

Globo d’oro – stampa estera
Migliore fotografia – Cesare Accetta

Premio FAC (comitato nazionale per la diffusione del film d’arte e di cultura)
Assegnato nel corso della XXVIII Edizione delle Giornate Professionali di Cinema

Nastri d’argento 2006
5 candidature – migliore sceneggiatura, musica, fotografia, costumi e scene)

ROBERTO CIPULLO- Curriculum Vitae

Roberto cipullo

Romano, 50 anni, laure in giurisprudenza con un master alla Luiss e un altro conseguito a New York, nel 1995 fonda e diviene l’amministratore delegato per oltre 15 anni la Fonema, che diventa la più importante società di eventi in Italia, Roberto Cipullo comincia la sua carriera di produttore cinematografico con due grosse produzioni internazionali: coproduce nel 2007 “Il colore della libertà” Goodbye Bafana, sulla vita di Nelson Mandela. Il film con la regia di Bille August con Joseph Fiennes, Dennis Hayspert Diane Kruger, è stato presentato al 57 festival di Berlino nel febbraio 2007.
Subito dopo parte una produzione italo-francese “Triplice inganno” tratto da una serie cult fancese degli anni ’70, “Les Brigades du tigre”, il regista Jérôme Cornuau realizza la trasposizione cinematografica con Clovis Cornillac, Diane Kruger e Stefano Accorsi.
Dal 2009 si dedica alla creazione/produzione di cinema italiano di intrattenimento, con la grande ambizione di produrre film di grande qualità.
Nel 2009 realizza di Tris di Donne e Abiti Nuziali, una commedia tragicomica di alto spessore sociale interpretato da attori quali Sergio Castellitto e Martine Gedek distribuito dalla 01 Distribution e coprodotto con Rai Cinema che, uscito il 18 settembre 2009 in tutte le sale, il film è stato presentato al 66 Festival di Venezia ottenendo un grande successo, un film nel quale con grande abilità l’attore Sergio Castellitto, mette in evidenza la grande problematica del gioco d’azzardo e dello strozzinaggio gestito dai clan camorristici nel napoletano la fa da padrone. Con un sottile ironia ed estrema leggerezza Castellitto riesci a trattare un argomento così altamente drammatico senza renderlo pesante ed opprimente ed allo stesso tempo mettendo in evidenza tutti i risvolti drammatici . Nel 2012 produce ”OUTING, fidanzati per sbaglio” con Massimo Ghini, Nicolas Vaporidis, Claudia Potenza e Giulia Michelini.
Un film apparentemente leggero ed ironico ma di notevole impatto sociale, perché mette in risalto le problematiche legate al mondo del lavoro, all’insoddisfazione generazionale che attanaglia la società moderna cove sempre più conta l’apparire piuttosto che l’essere il tutto condito in chiave ironica.
Per confermare l’impegno a produrre film di qualità Roberto Cipullo esperimenta, per la prima volta in Italia, di fare formazione con un film.
E da qui il progetto E-BOLA scritto e diretto da Christian Marazziti , di cui ne è il produttore esecutivo, che inaugura un nuovo filone cineformativo destinato a lasciare il segno. Nel film sei ricercatori provenienti da tutto il mondo, mentre studiano lo sviluppo di un vaccino,si ritrovano a combattere contro l’epidemia che si presenta proprio nel loro laboratorio. Sarà una lotta contro il tempo per salvare l’umanità e loro stessi.
Interamente girato in inglese tra Roma, Londra e Marburg (Germania ) per quattro settimane è destinato al mercato internazionale e è stato presentato al Festival del Cinema di Roma 2015.

Nel 2016 ha prodotto “Ovunque tu sarai” di Roberto Capucci che può vantare un cast di eccezione con
attori del calibro di Ricky Memphis, Francesco Montanari, Primo Reggiani e Francesco Apolloni. Coprodotto
con la spagnola Ulula film, il film racconta le avventure di quattro tifosi della Roma che seguono in trasferta
la loro squadra del cuore cogliendo l’occasione anche per festeggiare l’addio al celibato di uno di loro.
Attraverso una serie di peripezie raggiungeranno Madrid per vedere la sospirata partita. Ma nulla sarà più
come prima. Il film è uscito nelle sale il 6 aprile 2017 distribuito dalla M2 Pictures.
Nel maggio 2017 ha dato vita alla sua più importante produzione italiana: “Sconnessi” di Christian Marazziti con Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Stefano Fresi e Antonia Liskova sulle avventure di una famiglia allargata che parte per in un we in montagna.
Quando il gruppo rimane improvvisamente senza connessione internet, tutti entrano nel panico…e le conseguenze saranno rocambolesche. I segreti e le convinzioni dei protagonisti verranno presto ribaltate, la “sconnessione” li metterà di fronte a tutte le loro
insicurezze e dovranno resettare e ripartire. Il film uscir
nelle il 22 febbraio con la Vision Distibution.