Giuria Cinema

 

Elizabeth Missland Nata in Francia di padre Inglese e madre Austriaca, Elizabeth Missland studia Scienze Politiche a Parigi. Ma appassionata di cinema frequenta presto l’ambiente del cinema e scrive per diverse riviste. Dopo gli studi, collabora alla nascita degli Oscar Francesi allora chiamati “Triomphe”Negli anni 60, entrà a fare parte del Gruppo Paris Match e diventa anche consigliere artistico dellatrasmissione TV di grande successo “Palmarès” di Guy Lux.,. Nel 1973 si trasferisce a Roma come corrispondente. Lavora per Hachette-Filipacchi Press e poi per Mondadori France. Da 20 anni è Direttore Artistico e Presidente Onorario dei Globi d’Oro della Stampa Estera in Italia e dal 2000 fa parte delComitato Artistico del Festival di Ezio Greggio a Montecarlo “Comedy in the World”.


Giovanni Aloisio è nato a Bari nel 1962. Giornalista e critico, ha percorso diverse strade professionali, distinguendosi per la sua incredibile versatilità. Come musicista professionista, ha militato in molti gruppi che hanno contribuito a fare la storia della musica funky-dance in Italia negli anni ’80: Raimbow Team, Electric mind, Ago ed è stato session-men presso alcune importanti sale d’incisione, come la C&M di Bari. Ha poi momentanea mente messo da parte la brillante professione di musicista per dedicarsi al giornalismo, collaborando con molti quotidiani (Gazzetta del Mezzogiorno, Il quotidiano), arrivando a dirigere un quindicinale fra il 2000 e il 2002 “Vivilacittà” e a collaborare anche con riviste internazionali come “l’Oregonian”. Laureatosi in Lettere nel 1990, ha collaborato alla fase nascente del polo SBN, in qualità di catalogatore, specializzandosi in biblioteconomia e in informatica applicata ad essa. Dal 1995 è Direttore responsabile della biblioteca comunale multimediale “Giuseppe Ceci” di Andria e nel 1999 ha ricevuto l’incarico per il coordinamento delle politiche giovanili presso la stessa amministrazione; Per un certo periodo di tempo si è anche cimentato nella regia, firmando due “corti”, in particolare “Phobos” nel 1986 che, a tutti gli effetti, può essere definito un degno precursore di “The Blair witch project” per le tematiche trattate. Intanto ha alternato alla sua carriera giornalistica, quella di autore di sceneggiature, firmandone oltre una quarantina e riuscendo a raccoglierne alcune, per la prima volta in un libro “Quattro passi verso l’ignoto” (2003 : ed. Bastogi, Foggia) opera che la critica ha salutato positivamente apprezzandone soprattutto lo stile particolarissimo e le innovative tecniche narrative utilizzate. Il suo secondo libro è un saggio critico “Goblin: la musica, la paura, il fenomeno” edito da Unmondoaparte di Roma, una monografia frutto di una personale e viscerale passione per le musiche create dal celeberrimo gruppo argentiano. Intanto sono già in cantiere, il seguito di “Quattro passi verso l’ignoto”, in cui Aloisio ha inserito altre sue quattro sceneggiature, un’opera teatrale shock a tinte molto forti, dal titolo emblematico “Cagne dolci sorelle!” e una rilettura storica a fumetti del personaggio di “Federico II” in chiave “manga”.

 

Franco Simone Cantautore e vocalist italiano nasce ad Acquarica del Capo il 21 luglio 1949.  Nel 1972  vince il Festival di Castrocaro e successivamente si presenta al Festival di Sanremo con Fiume grande, canzone che nelle sue due versioni, in francese  e in spagnolo,  un’opera che vende  centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo.Nel 1976 esce l’album Il poeta con la chitarra  e l’anno seguente è la volta di  Respiro e Cara droga. Inizia a diventare famoso all’estero, soprattutto in America Latina e particolarmente in Cile e in Argentina.Nel 1984 esce l’LP Camper, che contiene la canzone Capitano .Nel 1985 esordisce a Sanremo con la canzone il  Ritratto. Negli anni successivi continua ad incidere nuovi album, sia in italiano che in spagnolo. Nel 2003, in occasione del Festival internazionale di Viña del Mar (Cile) gli viene assegnato un premio alla carriera da 130 giornalisti di tutto il mondo. Le immagini di quel festival arricchiscono il dvd “Dizionario (rosso) dei sentimenti”.  Arriva poi il Leone d’oro alla carriera consegnato presso il Palazzo del Cinema di Venezia. Nel 2005prende parte al reality show televisivo Music Farm.Nel 2006 è presente su Rai 1 come voce solista ne “Il vento di Mykonos”, opera-concerto dal sapore mitologico con circa 200 musicisti.Segue la colonna sonora di “Due”, un film sui conflitti religiosi, presentato con successo a Hollywood ed in vari festival del cinema.

Nel 2011 collabora con il musicista Marco Werba alla colonna sonora del film “Native” del regista John Real